Le Suites
Le SuitesNel cuore del Labirinto si trovano due Suites, rifinite con decorazioni, opere d’arte e arredi raffinati

Le Suites

Il Labirinto della Masone mette a disposizione dei suoi ospiti due Suites, rifinite con decorazioni, opere d’arte originali e arredi raffinati.

Destinate agli amanti del lusso e del comfort, ma anche a chi desidera soggiornare in un luogo unico al mondo, sono entrambe composte da ampio salotto, camera da letto matrimoniale e da doppia sala da bagno dotata di grande doccia in marmo e vasca da bagno jacuzzi.

Le Suites sono situate al centro del complesso del Labirinto e gli ospiti avranno la possibilità di percorrerlo così come di visitare il complesso museale in esso contenuto con le splendide collezioni d’arte e le mostre temporanee.


Informazioni e prenotazioni:
Tel: +39 0521 827081
Mail: prenotazioni@francomariaricci.com

Servizi

– Wi-fi gratuitamente disponibile
– TV hd integrata
– Cassaforte
– Patio privato
– Parcheggio gratuito disponibile in loco
– Deposito bagagli

BAGNI
I bagni sono dotati di vasca da bagno idromassaggio, ampia doccia, bidet, asciugacapelli, asciugamani, accappatoi, pantofole, vestaglie, e ampia scelta di prodotti per la cura del corpo.

PERSONALE

Personale dedicato
Lingue parlate: italiano e inglese
Pulizia giornaliera e cambio asciugamani

ANIMALI benvenuti

COLAZIONE
E RISTORAZIONE

Servizio di colazione in camera con menu ricco e goloso firmato Spigaroli.

La struttura è dotata di bar, bottega delle specialità dove è anche possibile consumare un pranzo veloce e sfizioso e di ristorante dello chef stellato Spigaroli con possibilità di menu per diete particolari su richiesta.

ATTIVITÀ
Il Labirinto della Masone prevede inoltre per i suoi ospiti attività gratuite quali:

– Accesso all’intera struttura (Corti, Labirinto, Museo) negli orari d’apertura
– Noleggio di biciclette per visitare i dintorni
– Visita alla Rocca di San Vitale di Fontanellato, 
oppure alla città di Parma, oppure al castello di Torrechiara, oppure visita guidata con uno storico dell’arte alle collezioni di Franco Maria Ricci