I PROSSIMI EVENTI
I PROSSIMI EVENTIIl Labirinto della Masone è uno splendido luogo di eventi (musicali, artistici…) rivolti agli appassionati, ai curiosi, con la precisa intenzione di stupire. Le sue corti e i suoi saloni ospitano conferenze, presentazioni di libri, mostre, concerti, ma è anche aperto a convention aziendali, riunioni, feste e altri eventi privati.

LABIRINTO D’ACQUE

Scienza, cultura e storie d’acqua al Labirinto della Masone.
21-24 marzo 2018

Fin dall’apertura il Labirinto di Franco Maria Ricci si è dimostrato attento alle problematiche di natura ambientale e con il summit Labirinto d’Acque 2018, organizzato dal 21 al 24 marzo 2018, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo  intende invitare il pubblico a “pensare l’acqua” e a riflettere sul nostro secolo, protagonista di un grande cambiamento climatico.

Oltreché a “pensare l’acqua”, la manifestazione sarà un invito a “fantasticare sull’acqua”, sul suo intero ciclo, sui suoi stadi e sulle sue metamorfosi: una corrente fluida di suggestioni musicali, artistiche e culturali internazionali che si dispiegheranno per alcuni giorni negli spazi del Labirinto della Masone.

Il summit aprirà mercoledì 21 marzo 2018 con due appuntamenti cruciali: la conferenza internazionale “The virtuous path: from water scarcity to water efficiency” e il primo incontro dei Salotti

d’acqua, un dialogo tra gli ospiti eccellenti del summit, tra cui Karl Burkart (Direttore Comunicazione e Innovazione della Leonardo DiCaprio Foundation), che presenterà insieme a un rappresentante delle Nazioni Unite il report “Nature for Water”.

La conferenza internazionale è organizzata dall’Università di Parma in collaborazione con ISPRA, CHy-WMO, UNESCO WWAP, AdBDPo, AIPo e ARPAE. Un simposio di Alto Livello che accoglierà le relazioni del rappresentante di ISPRA, di Silvano Pecora (CHy-WMO), di Michela Miletto (Coordinatrice del WWAP, il Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle

Risorse Idriche Mondiali) che presenterà ufficialmente il World Water Developement Report 2018 dal titolo “Nature-based Solutions for Water”.

Giovedì 22 marzo, Giornata Mondiale dell’Acqua, vedrà la presenza di numerosi scienziati e divulgatori scientifici di livello internazionale moderati da Luca Mercalli, tra i quali Enrico Giovannini, ex Ministro del lavoro e delle politiche sociali e attualmente presidente dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASVIS), Fabio Trincardi (CNR), Gianfranco Bologna (WWF), Grammenos Mastrojeni (Ministero degli Esteri) e Alok Jha, affermato divulgatore e giornalista del

Guardian. La giornata sarà chiusa dai Salotti d’acqua con l’intervista curata da Piero Bianucci agli astronauti Samantha Cristoforetti – la prima donna italiana nello spazio – e il russo Gennadij Padalka – l’uomo che è stato più a lungo di chiunque altro nello spazio – dedicata al tema dell’acqua nell’universo.

La vision, la governance e l’innovazione nelle politiche per la lotta ai cambiamenti climatici e le ricadute sulla risorsa idrica e l’agricoltura, saranno il tema centrale di venerdì 23 marzo, nel convegno “The Blue Challenges and Opportunities: from strategies into actions” curato dalla Regione Emilia Romagna. Alla giornata

parteciperanno Brian Richter, uno dei massimi esperti della tematica con una key lecture iniziale, Pietro Laureano (UNESCO) unitamente a rappresentanti di enti ed istituzioni internazionali provenienti da diverse regioni del mondo che, come l’Emilia Romagna, risentono degli effetti dei cambiamenti climatici e che porteranno la loro esperienza di politiche ed azioni particolarmente efficaci.  I Salotti d’acqua, con la lectio magistralis Acqua, Arte e Architettura dell’architetto francese Thierry Huau, introdotta da Franco Maria Ricci e dall’Architetto Pier Carlo Bontempi, approfondirà il tema nei suoi aspetti artistici e paesaggistici. La giornata culminerà con la

performance artistica dal vivo del celebre regista inglese Peter Greenaway con suggestioni sull’acqua tra filosofia e cinema.

L’ultimo giorno del summit, sabato 24 marzo, affronterà il tema dell’acqua come nutrimento e come fonte di salute e benessere presentando due diversi focus: “Ricerca, sviluppo e innovazione nella medicina termale” con gli interventi di diversi relatori, tra cui il prof. Umberto Solimene (presidente mondiale di FEMTEC) e Zeki Karagulle (Università di Istanbul) e “Acqua primo alimento”, dove, tra gli altri, Paolo Pinton (UNIFE), Claudio Macca (Spedali Civili Brescia)  e Marta Antonelli (Barilla CFN

Foundation) racconteranno come l’acqua non sia solo un composto chimico, ma come rappresenti un vero e proprio alimento, che consente all’organismo di svolgere numerosi processi vitali. A concludere la giornata e tutto il festival con i Salotti d’acqua sarà un’ospite d’eccezione: Federica Pellegrini, intervistata da Davide Cassani, che intratterrà il pubblico sul tema Acqua e sport.

Il summit, nato sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, sotto l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo e con il patrocinio delle più alte Istituzioni dello Stato, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Parma, del

Comune di Fontanellato e dell’Unione Parmense degli Industriali, è organizzato dalla Fondazione Franco Maria Ricci, con la supervisione di Luca Mercalli (Società Meteorologica Italiana), con il contributo scientifico di Università di Parma, UNESCO WWAP, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), Autorità distrettuale di bacino del Po, WWF, Barilla CFN Foundation (BCFN).

L’evento è arricchito dalla collaborazione di Iren, Sangemini-Acque Minerali d’Italia, Cattolica Assicurazioni, SCIC Cucine d’Italia, Dulevo International, di Inacqua e della Cooperativa Sociale Società Dolce.

Labirinto d’Acque sarà inoltre inserito tra gli eventi a supporto della candidatura di Parma come Capitale della Cultura Italiana 2020.

Tutte le Conferenze sono gratuite, fino ad esaurimento posti disponibili.


 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA
+39 0521 827081
SEDE
Strada Masone 121- Fontanellato (PR)
EMAIL
segreteria@labirintodacque.it

www.labirintodacque.it

I GIARDINI DI MARZO
Conversazioni sul Verde

Tre incontri nel Labirinto di Franco Maria Ricci per raccontare e indagare il sorprendente mondo delle piante e dei giardini


Giovedì 1 marzo e i due seguenti giovedì alle 18, il Labirinto della Masone con la collaborazione della delegazione FAI di Parma ospita un ciclo di incontri dedicato alla botanica, I giardini di marzo, con interventi di importanti studiosi e connaisseur.

1 marzo 2018, Ore 18
Renato Bruni
Le piante sono brutte bestie. La scienza in Giardino

8 marzo 2018,
Ore 18: Eliana Ferioli, Francesca Marzotto Caotorta, Laura Gatti
Donne di fiori. Incontri al femminile intorno al Giardino
Ore 19: Rosalba Caffo Dallari, Nada Forbici
Bonus Verde 2018
Ore 20.00: Bamboo Garden Party

15 marzo 2018, Ore 18
Carlo Pagani
Il Giardino del secco

Il primo incontro, giovedì 1 marzo, avrà come protagonista Renato Bruni, professore associato di botanica e biologia farmaceutica presso l’Università di Parma e autore del volume Le piante sono delle brutte bestie. La scienza in giardino (2017, Codice edizioni). Bruni propone una riflessione sulle piante, che non sono le creature semplici e angelicate che crediamo. Orti privati, parchi urbani e balconi fioriti, da scrutare con occhi diversi, saranno ulteriori temi della conversazione, insieme a qualche abitudine nella gestione dei giardini, non sempre davvero amica dell’ambiente.

L’8 marzo un incontro dedicato all’intreccio tra il mondo femminile e quello dei giardini, condotto da Eliana Ferioli, per 12 anni direttrice di “Gardenia” e autrice, fra gli altri, del libro Donne di fiori. Incontri al femminile intorno al Giardino (2017), che raccoglie i ritratti di sedici donne per le quali il mondo vegetale è diventato l’orizzonte di una professione.
Interverranno anche Francesca Marzotto Caotorta, ideatrice e prima direttrice di “Gardenia”, e Laura Gatti, agronomo che ha collaborato con l’architetto Stefano Boeri alla creazione del Bosco Verticale, pluripremiato grattacielo milanese vestito di alberi e arbusti.

Seguirà un breve intervento ad opera di Rosalba Caffo Dallari (Presidente Nazionale UGAI  Unione Garden club) e Nada Forbici (Presidente Assoflorolombardia e membro CNFFP, Coordinamento Nazionale e Filiera del Florovivaismo e del Paesaggio) dal titolo: Bonus Verde, che illustrerà gli sconti fiscali per la sistemazione a verde di giardini e terrazzi in arrivo nel 2018.

Infine, alle ore 20.30, “Bamboo Garden party”, presso il Bistro del Labirinto della Masone, per festeggiare le figure femminili che, innamorate di piante e giardini, sono diventate famose per questa loro passione e per i risultati ottenuti.

Il 15 marzo chiuderà la rassegna Carlo Pagani, giardiniere e divulgatore di lungo corso, in televisione con la rubrica “Guida al Verde” e nella rubrica “Buono a sapersi” su RaUno Mattina, e sulle pagine del mensile “Gardenia”. Il tema dell’incontro sarà il “Giardino del secco”, una rassegna di piante mediterranee con particolare resistenza a lunghi periodi di siccità, un giardino a bassa manutenzione con uso ridotto di acqua.


La quota di partecipazione ad ogni incontro è di 10 € (40 € per “Bamboo Garden party”) e include anche l’aperitivo.
È consigliata la prenotazione a: prenotazioni@francomariaricci.com

BAMBOO RUSH

Concorso internazionale per la progettazione e realizzazione di un oggetto di design con il bambù

Con questo concorso ci si propone di puntare i riflettori sulle caratteristiche del bambù, pianta dalle mille virtù, privilegiando un prodotto di design.

L’oggetto da progettare deve essere destinato a uno dei seguenti ambiti: uso domestico, per uffici, edifici commerciali, scuole, ospedali ed altri spazi di pubblico utilizzo.

È possibile prevedere l’abbinamento e/o integrazione di più materiali per l’esecuzione dell’oggetto anche se le parti in bambù devono avere un ruolo importante e prioritario nella sua costruzione complessiva. Il progetto deve valorizzare le proprietà tecniche ed estetiche e le potenzialità espressive del bambù e deve poter essere prodotto in serie.

Nel criterio di valutazione si terrà conto di eventuali innovazioni tecnologiche, anche relative al possibile ciclo produttivo dell’oggetto. Il progetto non dovrà avere un sapore etnico.

SEZIONI A CONCORSO:

Junior: destinato a studenti singoli o in gruppo, regolarmente iscritti a scuole superiori di grafica, arredamento, design, facoltà di architettura o design, dottorati, master e corsi equipollenti, coordinati da uno o più docenti del corso con delega scritta di partecipazione.

Senior: destinato a designers, architetti, singoli o in gruppo, nonché lavoratori dipendenti diplomati o laureati operanti nel settore del design e della progettazione, artisti, creativi

MODALITÀ PER LA PARTECIPAZIONE

Quota di partecipazione:

– 20 euro per gli iscritti alla categoria junior
– 50 euro per gli iscritti alla categoria senior

Da versare entro il 28 febbraio 2018 sul conto della Fondazione Franco Maria Ricci. Il progetto dovrà essere inviato entro e non oltre il 31 luglio 2018 all’indirizzo postale del Labirinto della Masone.

La busta deve contenere due plichi di cui uno, anonimo, contenga gli elaborati grafici (tavole tecniche e rappresentazione tridimensionale con ambientazione) e una relazione del progetto (in formato word o pdf, di massimo 2000 battute) nella quale siano specificate le motivazioni tecniche per l’utilizzo del bambù.

Nell’altro plico saranno contenuti un documento d’identità, il CV e il consenso per il trattamento dei dati personali.

MODULO DI PARTECIPAZIONE
per la sezione Junior: ogni Istituzione curerà la trasmissione del modulo per ogni studente. Qualora il progetto sia stato sviluppato da più studenti, dovrà essere compilato un modulo per ogni studente. I moduli dovranno essere inviati entro e non oltre il 31 luglio 2018.
per la sezione Senior: ogni partecipante dovrà inviare il modulo compilato allegando documenti di identità e CV per e-mail a: bamboorush@francomariaricci.com

DOCUMENTAZIONE
Tutti i partecipanti (compresi tutti i componenti di eventuali gruppi) dovranno allegare
– documento di identità valido
– l’autorizzazione al trattamento dei dati personali firmato per consenso (Allegato 1)
– indirizzo e-mail per l’avviso di ricevuta e altre eventuali comunicazioni

Ogni studente dovrà inserire un certificato attestante l’effettiva iscrizione al corso di studi, rilasciato dall’istituto scolastico o dalla facoltà di appartenenza, e una dichiarazione scritta da parte dell’istituto, nella persona del docente o del dirigente scolastico, che si assume la funzione di coordinatore del progetto.

COMPOSIZIONE DELLA GIURIA
La giuria internazionale sarà composta da autorevoli personalità che operano nell’ambito del Design e della Comunicazione. I nomi dei componenti della giuria saranno resi noti su questo sito web entro il mese di giugno 2018.
LA VALUTAZIONE sarà a discrezione della giuria, in base a criteri che terranno conto di:
– coerenza rispetto al tema
– efficacia comunicativa
– originalità
– impressione generale

Gli elaborati dovranno essere privi di firme, logos, o altri elementi che riconducano al suo autore.

PREMIO e MOSTRA
I vincitori del Premio saranno annunciati sul sito web, entro il 12 ottobre 2018.
I premi sono:
– Sezione senior, € 3500 (al lordo degli adempimenti di legge)
– Sezione junior, € 2000 (al lordo degli adempimenti di legge)
La premiazione avrà luogo presso il Labirinto della Masone durante la terza edizione della manifestazione “Under the Bamboo Tree” che si terranno nel mese di ottobre 2018.
Le opere verranno esposte in una mostra dedicata al Premio, che si terrà presso il Labirinto, data e luogo da stabilire, che sarà annunciato sul sito web.

DOWNLOAD:

Regolamento

Modulo di partecipazione

CONTATTI:

bamboorush@francomariaricci.com


INDIRIZZO A CUI FAR PERVENIRE LE BUSTE

Concorso BambooRush
Fondazione Franco Maria Ricci c/o Labirinto della Masone
strada Masone 121
43012 Fontanellato, Parma