Presentazione del volume
FIRENZE
Oltrarno, i Banchi, il giovane Leonardo


Lunedì 16 dicembre alle 17.30 – Museo Bardini, Firenze
Con Alvar González-Palacios, Tim Parks moderati da Agnese Pini

Verrà presentato lunedì 16 dicembre, al Museo Bardini di Firenze, FIRENZE. Oltrarno, i Banchi, il giovane Leonardo, il nuovo volume edito da Franco Maria Ricci in collaborazione con Crédit Agricole Italia.

All’evento interverranno:

Giampiero Maioli
responsabile Crédit Agricole in Italia

Edoardo Pepino
direttore delle edizioni Franco Maria Ricci

Alvar González-Palacios e Tim Parks
autori dei testi

Alvar González-Palacios, studioso di arti decorative e allievo di Roberto Longhi, accompagnerà i partecipanti per le vie dell’Oltrarno, rievocando le bellezze di questa “città nella città” le scoperte, le emozioni, le amicizie dei suoi anni fiorentini, mentre Tim Parks racconterà di banchieri e mecenati, in particolare dei Medici.

Impossibile offrire una visione circolare e tendenzialmente esaustiva di Firenze, una città ricolma come poche altre di Arte e Bellezza. Non restava che evocare il Genius loci in maniera laterale, isolando qualche scorcio o inquadratura.

Da questa premessa nasce quindi il volume di Franco Maria Ricci, realizzato in collaborazione con Crédit Agricole, e si propone di mostrare i capolavori disseminati in Oltrarno.

Oltre ai testi dei due autori principali, anche una passeggiata per immagini dei luoghi più suggestivi ritratti dai fotografi Massimo Listri e Antonio Quattrone, ricca di splendide inquadrature e curiosi dettagli, accompagnata dalle schede delle storiche dell’arte Cristina Nuzzi e Laura Da Rin Bettina.

A questo si aggiunge l’omaggio, curato dall’editore stesso, a Leonardo da Vinci, di cui ricorre il cinquecentesimo anniversario della morte.

Il testo di Franco Maria Ricci, in apertura al volume, si sofferma sulla sua prima stagione fiorentina e su opere (l’Annunciazione, l’Adorazione dei Magi …) ancora oggi conservate a Firenze.


 

Lunedì 16 dicembre, Ore 17. 30
Museo Bardini
Piazza dei Mozzi, 1 – Firenze
Ingresso libero