Elisa Bonaparte Baciocchi

François Joseph Bosio (1768-1845), da Lorenzo Bartolini
XIX secolo, Marmo bianco

Il volto squadrato e severo, gli zigomi alti e sporgenti rispecchiano la personalità forte ed energica della maggiore delle sorelle di Napoleone Bonaparte (1769-1821). Elisa Bonaparte (1777-1820), sposata con l’ufficiale Felice Baciocchi per volontà del fratello, dal 1805 divenne Signora di Lucca e Piombino e dall’anno seguente anche di Massa e Carrara.

Il busto della collezione Ricci è stato eseguito da François Joseph Bosio sul modello del Bartolini, come si nota dall’iscrizione posta sul verso: “BARTOLINI DIREXIT. BOSIO”. Pur nella fissità arcana della posa, il busto di Elisa rivela uno stile già personalissimo da parte dell’autore basato sull’imitazione della natura, filtrata attraverso i più alti esempi del Quattrocento toscano. Il barone François Joseph Bosio fu uno scultore francese molto noto nel primo quarto del XIX secolo per i lavori commissionatigli da Napoleone e dal governo della Restaurazione.