Busto di gentiluomo

Francesco Orso
(?-1799)
XVIII secolo, Terracotta

La terracotta qui presentata costituisce uno dei rarissimi lavori in questo materiale dell’artista piemontese, prevalentemente ceroplasta. Si nota in questo ritratto come Orso si sia ormai pienamente adeguato ai canoni artistici parigini: l’elegante gentiluomo indossa una marsina aperta e decorata, dalla quale spunta un foulard annodato a fiocco e la pettinatura, resa con perizia, riprende la moda francese.

Attivo nella seconda metà del Settecento, Orso è l’unico tra gli scultori piemontesi ad essersi specializzato nella realizzazione di ritratti in cera policromi raffiguranti membri della corte sabauda, opere di impressionante realismo. Francesco Orso fu anche l’unico scultore italiano a trasferirsi stabilmente dal 1785 a Parigi, vivendo in tal modo in prima persona i momenti cruciali della Rivoluzione francese.